Ferengi in Bruxelles

dall'Etiopia a Bruxelles senza passare dal via


2 commenti

Di ritorno a casa

Passare dall’infuocata estate italiana alla stagione delle piogge abissina è stato un bel colpo, considerando che a terra abbiamo trovato anche questa, che sembra proprio neve…

Un’accoglienza gelida, per fortuna che in casa c’erano queste a scaldare il cuore!

Annunci


23 commenti

La ricetta di cucina che mi riesce sempre

Continua la staffetta “Di blog in blog” che ha attirato ormai un bel numero di blogger. Questo mese parliamo di cucina.

Una delle leggi non scritte dell’expatriation è che ovunque nel mondo si trovi l’expat (a maggior ragione se italiano) cercherà sempre di ritrovare i sapori di casa sua, vuoi importando valigie farcite di prodotti alimentari introvabili nella nazione di destinazione, vuoi cercando di riprodurre ricette del paese di origine con quello che trova sul mercato locale. La cucina per chi vive lontano dal suo paese di origine rappresenta una sorta di cordone ombelicale che non si è disposti a tagliare troppo presto.

A riprova di questo teorema non scritto ma di inconfutabile verità, un giorno mio marito è tornato dal supermercato con un sacchettino pieno di palline di pane fritte, grandi più o meno come una nocciola, dicendomi: “Non so cosa sono, ma mi ricordavano gli struffoli. Assaggiamo?”

Abbiamo assaggiato: buono. La nostra mamita ci ha detto che queste palline si chiamano dabo kolo (dabo significa pane in amharico) e vengono mangiate come snack; ne esiste anche una versione insaporita con il berberè, il mix di spezie piccante tipico dell’Etiopia. Ma il nostro dabo kolo dal sapore neutro, né dolce né salato in effetti era perfetto per gli struffoli!

Così, senza la fatica di dover impastare e friggere per mezza giornata, ho provato a mettere del miele etiope (presidio Slow Food, buonissimo) in una padella, ho aggiunto dabo kolo, arance e cedri canditi (contrabbandati in valigia dall’Italia, qui da Bambis e Novis si trovano ma a prezzi proibitivi), ho messo il tutto su un bel piatto di portata e ho decorato con semi di anice ricoperti di zucchero colorato (ritrovati in uno scatolone “a sorpresa” ricevuto da un’amica che stava lasciando il paese).

Il risultato finale è bello e buono e… mi riesce sempre!

Questo mese hanno partecipato alla staffetta:

Casa Organizzata – http://www.4blog.info/casaorganizzata
Alessia scrap & craft – http://www.4blog.info/school
Palmy Learning is experience http://laproffa.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog
La Diva delle Curve http://www.divadellecurve.com/search/label/staffetta
Gina Barilla: http://ginabarilla.blogspot.it
Fofina Boudoir http://lefabuleuxdestindefofinaboudoir.blogspot.fr/
Bimbiuniverse- http://bimbiuniverse.blogspot.it
Illustrando un sogno http://silviomacca.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20in%20Blog%20-%20Staffetta
Monica e lo Scrapbooking http://monicc.wordpress.com/category/di-blog-in-blog/
Il Pampano http://ilpampano-designbimbi.blogspot.it/
Il blog di MammaGabry http://leoperedimammagabry.blogspot.com/
GocceD’aria: http://www.goccedaria.it/tag/goccedaria/staffetta%20blog.html/
MadreCreativa http://madrecreativa.blogspot.it/
Vivere a piedi nudi http://vivereapiedinudi.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog
Cristina: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog
unamammaperdue http://www.unamammaperdue.blogspot.it
Aline Scipioni Forti http://persempremamma.blogspot.it/search/label/dibloginblog
Idea Mamma: www.ideamamma.it
ero Lucy http://erolucyvanpelt.blogspot.com/search/label/di%20blog%20in%20blog
Essenza Burrosa http://curwitchlicious.blogspot.it/search/label/staffetta
Supermamma: http://supermamma.mammacheblog.com/2012/06/15/video-del-bellaria-relais/
Diario magica avventura: http://www.lamiadolcebambina.blogspot.it/2012/06/staffetta-di-blog-in-blog-la-meta-delle.html
Ostuni Magazine http://ostunimagazine.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20In%20Blog
Pattibum http://pattibum.wordpress.com/2012/06/24/di-blog-in-blog/
Tulimami http://tulimami.blogspot.it
Accidentaccio http://accidentaccio.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20in%20Blog
mammamiacosafaccio!? http://mammamiacosafaccio.blogspot.it/
fiorievecchiepezze http://fiorievecchiepezze.wordpress.com
Il caffè delle mamme http://www.ilcaffedellemamme.it/tag/di-blog-in-blog/
Mavie: http://www.mavie.it/tag/di-blog-in-blog/
Attività Creative per Bambini http://attivitacreativebambini.blogspot.it/Di%20blog%20in%20blog
La bussola e il diario http://bussolavita.blogspot.it/
Priorità e Passioni: http://prioritaepassioni.blogspot.it/
I Viaggi dei Rospi: http://laliviaggi.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20Blog%20in%20Blog
Il mondo di Cì: http://ilmondodici.blogspot.it/search/label/staffetta%20blog
Sono una Mamma non sono una Santa http://theyummymom.blogspot.it/
mammamiacosafaccio!?…e non chiamarmi mamma http://mammamiacosafaccio.blogspot.it/
cri – http://dovegirailsole.blogspot.it/
StelleGemelle http://www.stellegemelle.com/search/label/di%20blog%20in%20blog
Penso Invento Creo http://pensoinvento.blogspot.it
Elegraf77 http://elegraf77.blogspot.it/
Verdeacqua http://www.ahsonounamamma.blogspot.it/
Bodò. Mamme con il jolly http://www.bbodo.it/tag/di-blog-in-blog/
Mamme fai da te http://mammefaidate.blogspot.it/search/label/Di%20blog%20in%20blog
Debora http://crescereduegemelli-debora.blogspot.it/tag/di-blog-in-blog
Ferengi in Addis http://ferengiaddis.wordpress.com/

L’appuntamento è per il prossimo 15 settembre!


4 commenti

Andare in bici ad Addis

Addis Abeba non è esattamente una città a misura di ciclista: ho già descritto lo stile di guida etiope e non sto qui a dilungarmi sulla manutenzione di certe strade, dove ci sono buchi grandi e profondi in grado di accogliere un ciclista poco accorto tutto intero.

Nonostante ciò, l’uso delle due ruote ad Addis sta iniziando a prendere piede e spesso i ciclisti locali si fanno dare un aiuto sui saliscendi della città, come questo che ho fotografato mentre si fa trainare da un inconsapevole automobilista.

Ma la bici, si sa, è un mezzo versatile e ci si può persino trasportare una capra! (questa foto me l’ha inviata via mail un’amica un po’ di tempo fa, ma non so chi è l’autore: se per caso dovesse passare da questa pagina e riconoscere la sua creazione, per favore si faccia avanti!).

Ora lo so che i miei amici animalisti grideranno allo scandalo vedendo questa immagine, ma vi posso assicurare che alle persone in certe occasioni è riservato un trattamento se non uguale, almeno di pari livello.


Lascia un commento

Etiopia batte Italia nella maratona olimpica

Sono stata un po’ pigra ultimamente, le vacanze, il caldo e il blog lasciato in un angolo.

Oggi però la maratona alle olimpiadi di Londra 2012 merita attenzione, per due motivi.

Primo motivo: la medaglia d’oro va ad una atleta etiope, Tiki Gelana, che ha anche stabilito con il suo tempo un nuovo record olimpico.

Dopo la maratona ha dichiarato “Mi è piaciuta molto. Non appena è cominciata la pioggia, mi sono detta “Grazie Signore”. Adoro correre sotto la pioggia.”

Penso che nessun altro atleta sia allenato come gli etiopi ad affrontare condizioni climatiche come quelle che si sono presentate a Londra oggi: la stagione delle piogge ad Addis Abeba ricalca il clima britannico odierno, normale che Tiki si sia sentita come a casa. Gli atleti etiopi poi si allenano in altitudine, perché di solito vanno a correre sulle colline di Entoto, alla periferia della capitale, a circa 3.000 metri di altezza: a Londra, praticamente a livello del mare, è come se avessero il turbo.

Secondo motivo: un’italiana, una mia concittadina, Valeria Straneo, ha ottenuto il secondo risultato italiano di sempre in questa specialità. Complimenti, davvero, a questa atleta che ha avuto la forza e il coraggio di portare a compimento una gara difficile e faticosa.

E per festeggiare entrambe, fiori etiopi!